Inserito nella continuità del programma LIFE 2020 (LVMH Initiatives for the Environment), LIFE 360 diviene il nuovo punto di riferimento ambientale del Gruppo per i prossimi 3, 6 e 10 anni.

Da 27 anni, la politica ambientale di LVMH costituisce un pilastro della sua strategia di crescita. Nel 2012, questa politica vede un’accelerazione con la creazione del programma LIFE (LVMH Initiatives For the Environment) che inserisce lo sviluppo durevole nel piano strategico di ogni Maison del Gruppo.

Nel 2016, LVMH consolida LIFE stabilendo quattro obiettivi condivisi da tutte le Maison al fine di progredire verso l’eccellenza ambientale in vista del 2020: migliorare le prestazioni ambientali di tutti i prodotti, implementare i migliori standard nelle filiere di approvvigionamento e, infine, migliorare gli indicatori chiave dell’efficacia ambientale per tutti i siti produttivi e ridurre le emissioni di CO2.

Anche se questi obiettivi sono stati raggiunti e perfino superati, LVMH ha deciso di proseguire e moltiplicare le ambizioni di LIFE 2020 con un nuovo piano: LIFE 360. Questa nuova strategia si basa su tre scadenze chiave – 2023, 2026 e 2030 – e si articola attorno a quattro pilastri del prodotto:

  • La protezione della biodiversitàcon enfasi su due azioni in particolare: il sostegno, in collaborazione con l’UNESCO, del programma “Man and Biosphere” e le sperimentazioni pilota, ad esempio in materia di agricoltura rigenerativa nel settore dei Vini e Alcolici. LVMH si impegna, inoltre, a favore della conservazione delle foreste in collaborazione con l’iniziativa Canopy.
  • La lotta al cambiamento climatico, nell’ambito della quale LVMH si impegna a portare avanti i suoi sforzi in materia di prestazioni energetiche per i suoi siti e le sue boutique con un focus sulle emissioni di CO2non direttamente legate alla fabbricazione del prodotto ma ad altre tappe del suo ciclo di vita, come il trasporto, l’approvvigionamento, l’utilizzo…
  • L’economia circolareche si basa sull’implementazione di una filiera di riciclo delle giacenze, sulla produzione di abiti a partire dagli stock esistenti, sulla ricerca di materiali alternativi…
  • La trasparenzaper soddisfare le esigenze di una società sempre più desiderosa di ricevere informazioni sulla tracciabilità dei prodotti.