Le Maison LVMH alimentate da energie rinnovabili!

Ambiente

© Loro Piana

Le fonti di energia rinnovabile, siano esse solari, eoliche, geotermiche, mareomotrici o provenienti da biomasse, sono tutte caratterizzate da un livello minimo (o addirittura nullo) di emissioni di carbonio. Per questo svolgono un ruolo fondamentale nella transizione globale verso le energie pulite. Le energie rinnovabili sono anche una priorità nella politica ambientale di LVMH. Fra le Maison del Gruppo, TAG Heuer e Loro Piana sono sicuramente all'avanguardia in questo senso.

L'energia solare per TAG Heuer

La Manifattura TAG Heuer è socia fondatrice della Formula E FIA, il campionato mondiale di corse automobilistiche per vetture elettriche al 100%, lanciato nel 2014. Questa iniziativa è frutto del forte impegno del brand nei confronti dell’eccellenza ambientale, un concetto nato circa dieci anni fa e che ancora oggi TAG Heuer porta avanti sfruttando anche altre energie rinnovabili. Presso la sua Manifattura orologiera di La Chaux-de-Fonds l’azienda ha installato uno dei più estesi sistemi fotovoltaici della Svizzera Occidentale. I 777 metri quadrati di pannelli fotovoltaici sui tetti degli stabilimenti generano ben 108.000 kWh di elettricità all’anno, equivalenti al consumo di 40 famiglie.

© TAG Heuer

La produzione sostenibile di Loro Piana

La produzione tessile implica il consumo di grandi quantità di energia: ecco perché oggi Loro Piana produce internamente il 45% dell’elettricità che utilizza ogni anno, di cui il 4% proviene da fonti rinnovabili. La Maison ha installato 11.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici in quattro dei suoi siti di produzione in Italia, riuscendo a ridurre le proprie emissioni annuali di CO2 di 750 tonnellate. Dal 2013 utilizza inoltre un impianto di cogenerazione per produrre elettricità e calore, riducendo del 30% le emissioni di gas a effetto serra. Già nel 1994 Loro Piana era stata la prima azienda nel settore tessile a investire in una turbina a gas naturale. Entrambi gli impianti producono ogni anno circa 14.500 MWh di elettricità e 20.000 MWh di energia termica, con una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 2.250 tonnellate.

© Loro Piana

Altre iniziative: Ambiente