L’eco-design in Guerlain

Ambiente

© Guerlain - Pol Baril

In Guerlain, l'eco-design ispira l'innovazione e spinge i team creativi a vedere diversamente il lusso di domani, accordando maggiore attenzione alla responsabilità e alla sostenibilità lungo l'intero ciclo di vita dei prodotti.

In una prospettiva di continuo miglioramento, ad ogni innovazione viene attribuito un punteggio IPE (Indice de Performance Environnementale), calcolato tramite un software sviluppato dal gruppo LVMH. Il punteggio, che misura l’impatto ambientale, è volto ad assicurare che ogni nuovo sviluppo migliori la media generale della Maison. Tra le innovazioni responsabili di Guerlain va annoverata la ricarica per il suo prodotto di punta, Orchidée Impériale, disponibile nelle boutique parigine e venduta a specifiche condizioni. Alla cliente che riporta in negozio il flacone vuoto viene offerto un esclusivo rituale di bellezza, con consigli estetici personalizzati, un’applicazione make-up o una tazza di tè.  Nel frattempo, dietro le quinte, il flacone viene pulito e ricaricato. Al fine di ridurre i consumi, la dimensione dei cofanetti regalo è stata ridotta del 15% negli ultimi tre anni, consentendo un risparmio annuo di 35 tonnellate di cartone. Inoltre, la quantità di materiale riciclato impiegata nei cofanetti è aumentata. Infine, ai supporti di comunicazione è stata offerta una seconda vita: i teloni e i manifesti usati per promuovere La Petite Robe Noire a Parigi sono stati trasformati in it-bag, pochette e quaderni da collezione realizzati da un’azienda che impiega persone affette da disabilità. I proventi delle vendite di questi articoli sono stati devoluti al fondo di sostegno Guerlain, che contribuisce al finanziamento di progetti di beneficenza.

Altre iniziative: Ambiente