LVMH e il Festival internazionale di moda e fotografia di Hyères

Arte & Cultura

LVMH è partner del Festival internazionale di moda e fotografia di Hyères dal 1998.

Il Festival di Hyères è una piattaforma nata per promuovere i giovani talenti creativi della moda e della fotografia. Il programma dell’evento prevede mostre, tavole rotonde e due concorsi, l’uno di moda, l’altro di fotografia. Nell’ambito delle competizioni, dieci stilisti e dieci fotografi hanno l’opportunità di presentare il proprio lavoro e le proprie collezioni a una giuria di professionisti.  Tra gli ex vincitori del Festival si contano numerosi creatori contemporanei di successo, quali Viktor & Rolf, Stéphanie Coudert e Felipe Oliveira Baptista.

La creatività è un valore cardinale in LVMH e consente alle nostre Maison di realizzare prodotti straordinari. Attrarre i migliori designer e permettere loro di svolgere il proprio mestiere nella massima libertà sono due priorità fondamentali del Gruppo. Per questo motivo LVMH è fiera del proprio partenariato con il Festival di Hyères, vera e propria fucina di nuovi talenti.

Negli anni, diversi direttori artistici del Gruppo ne hanno presieduto la giuria moda. Tra questi Carol Lim e Humberto Leon di Kenzo, Riccardo Tisci di Givenchy e Kris Van Assche di Dior Homme. Per la 30a edizione del Festival, la giuria moda ha assegnato il Grand Prix alla stilista tedesca Annelie Schubert, per la sua capacità di stabilire sottili relazioni fra colori e tessuti. Il premio Chloé è stato attribuito ad Anna Bornhold, mentre Wieke Sinnige ha ottenuto una menzione speciale della giuria. Il vincitore del Grand Prix per la fotografia è stato l’artista olandese Sjoerd Knibbeler, che esplora i limiti del mezzo artistico, la sensibilità e le percezioni sensoriali che l’obiettivo non riesce a catturare. In occasione del 30° anniversario del Festival è stata premiata anche la fotografa greca Evangelia Kranioti.

Altre iniziative: Arte & Cultura