Impronta economica

Fin dalla sua creazione, LVMH punta all'evoluzione dinamica e all'espansione sui mercati internazionali. Grazie alla performance delle sue Maison, il Gruppo apporta sviluppo economico, impiego e innovazione in tutte le regioni in cui è presente.

© Emiliano Ponzi / Tutti i diritti riservati

IMPATTO POSITIVO SULL'IMPIEGO

Il distintivo modello di business del Gruppo consente a LVMH e alle sue Maison di coltivare l’eccellenza lungo tutta la catena del valore, dall’approvvigionamento alla produzione fino alla distribuzione dei prodotti nella sua rete di punti vendita. Le sedi centrali dei marchi e i siti di produzione – prevalentemente dislocati in Europa – così come le boutique e i centri logistici gestiti da molte delle Maison del Gruppo impiegano un numero sempre maggiore di persone, per rispondere alla domanda crescente dei loro prodotti. Nel 2015, LVMH e le sue Maison hanno reclutato 27.927 persone, portando il numero totale di dipendenti a 125.346.

IL LUSSO, UN SETTORE ECONOMICO CHIAVE

LVMH è leader nell’industria del lusso, un settore che apporta un contributo significativo al tessuto sociale ed economico in molte regioni della Francia e del resto d’Europa. La rete d’eccellenza rappresentata dalle imprese del lusso offre a queste regioni un incomparabile patrimonio economico e culturale. Le Maison LVMH contribuiscono inoltre, direttamente o indirettamente, al dinamismo economico di migliaia di imprese partner e alla conseguente creazione di nuovi posti di lavoro sostenibili e ad alto valore aggiunto. Il lusso rappresenta oltre il 10% delle esportazioni europee e contribuisce in modo significativo al commercio estero francese ed europeo. Senza contare che i beni di lusso accrescono l’attrattività turistica dei paesi di produzione. Le Maison LVMH danno così impulso all’economia delle principali città europee e rafforzano la loro reputazione di centri nevralgici della cultura.

La straordinaria qualità dei prodotti LVMH richiede savoir-faire e capacità artigianali estremamente rari. Preservare i mestieri artigianali è fondamentale per il successo del Gruppo e la sopravvivenza delle tradizioni perpetuate dalle sue Maison. LVMH sostiene queste competenze insostituibili con una visione a lungo termine, stimolando l’innovazione tecnica e incoraggiando i giovani a scoprirle e trasformarle in vocazione professionale.  A questo scopo, LVMH ha ad esempio creato l’Institut des Métiers d’Excellence (IME), che consente la trasmissione dei suoi savoir-faire unici mediante un apposito programma formativo e promuove le carriere nell’artigianato e nel design presso le giovani generazioni.

Iniziative

  • LVMH Métiers d'Art 

    Per garantire l'accesso a materiali e competenze indispensabili alle sue Maison di moda e pelletteria, LVMH Métiers d'Art intrattiene relazioni a lungo termine con i suoi fornitori.

  • Hennessy e i viticoltori della Regione Cognac 

    Leader incontestato nel settore del cognac, con una quota di mercato mondiale pari quasi al 50%, Hennessy collabora con un terzo dei viticoltori di Cognac e della regione circostante, in alcuni casi da numerose generazioni.

  • La scuola di pelletteria Loewe 

    Nel moderno centro di formazione all'interno del sito di produzione di Getafe, alle porte di Madrid, Loewe tramanda i segreti della sua leadership nel settore della pelletteria.

  • Dom Pérignon e il restauro dell'abbazia di Saint-Pierre a Hautvillers 

    In collaborazione con Bâtiments de France, l'ente nazionale francese per la conservazione del patrimonio, Dom Pérignon ha fatto ricorso ad artigiani locali per restaurare l'abbazia di Saint-Pierre a Hautvillers, città natale della Maison di champagne.

  • La Ruche, il nuovo sito di produzione Guerlain in Francia 

    Fin dagli inizi della sua attività, Guerlain produce in Francia i suoi profumi, trattamenti e prodotti make-up. La Maison, che è oggi uno dei principali attori del polo d’eccellenza della Cosmetic Valley, possiede nella zona due siti di produzione. Il più recente, La Ruche, ha aperto le porte a Chartres agli inizi del 2015.

  • Hélios, il centro nevralgico del Gruppo per la ricerca sui profumi e sui cosmetici 

    A novembre 2013, il Gruppo LVMH ha inaugurato la struttura Hélios, destinata alle attività di ricerca e sviluppo. Costruito secondo gli standard HQE per l'alta qualità ambientale, il sito è concepito come una piattaforma per stimolare la creatività in cosmetologia.