Emilio Pucci

Caricamento...
Emilio Pucci
Emilio Pucci

Emilio Pucci Emilio Pucci

Le creazioni di Emilio Pucci si riconoscono immediatamente, perché interpretano una femminilità gioiosa che va al di là delle convenzioni e considera la moda sotto una nuova luce.

Data di creazione: 1947
CEO: Mauro Grimaldi
Sede legale: Palazzo Pucci, via Pucci, 6 Firenze - Italia
Sito web: www.emiliopucci.com

Identità

La storia di Pucci inizia nell’ambiente sontuoso di un palazzo del Rinascimento nel centro storico di Firenze. Solo grazie a un puro caso, il marchese Emilio Pucci di Barsento diventa uno dei più influenti stilisti del XX secolo. Durante un viaggio a Saint-Moritz, disegna per una sua amica un completo da sci rivoluzionario. Toni Frissell, una fotografa di Harper’s Bazaar, pubblica una foto di questo disegno che fa subito furore in America. Audace e avventuriero, l’uomo soprannominato il “principe delle stampe” immagina i suoi tessuti come dipinti colorati che esprimono allegria e movimento. In equilibrio tra esuberanza italiana e semplicità delle forme, le creazioni di Pucci celebrano il colore e uno stile di vita che va al di là delle convenzioni. Un invito alla dolce vita che risplende sin dal 1947.

Episodio 1 - Primavera-Estate 2016 © Emilio Pucci

Icona

Il palazzo rinascimentale, costruito dalla famiglia Pucci nel cuore del centro storico di Firenze, è una fonte di ispirazione inesauribile per gli stilisti della Maison, dal suo fondatore a Massimo Giorgetti. Decorato da affreschi, busti scultorei e filigrane, questo palazzo leggendario incarna lo spirito Pucci.

Emilio Pucci con una modella a Palazzo Pucci, Firenze © Emilio Pucci

Approfondimento

Laudomia Pucci, Presidente della Maison Emilio Pucci © Juan Aldabladetrecu

“Mio padre è stato un minimalista prima dell’avvento del minimalismo, un membro del jet set prima ancora che i jet volassero, uno scienziato prima che la tecnologia dei tessuti diventasse una disciplina, un provocatore per la sua modernità e audacia sartoriale. Per lui le stampe erano ritmo e movimento, e attraverso le stampe esprimeva un messaggio di contagiosa felicità.”

Architettura

Dopo New York nel 2012, il nuovo flagship store di Emilio Pucci è stato aperto nell’emblematica avenue Montaigne a Parigi alla fine del 2013. Il negozio è un palazzo moderno, impressionante per grandeur e raffinatezza, progettato dall’architetto Joseph Dirand con l’ampio contributo del direttore creativo del marchio, Peter Dundas. Il pavimento è decorato con intarsi in marmo grigio e viola, che si ispirano all’emblematica stampa “Torre” della Maison. Le pareti sono rivestite da una varietà di velluti di seta colorati. Questo nuovo indirizzo è una sublime vetrina che riflette il dinamismo del marchio e la sua strategia di espansione commerciale a livello mondiale, dalle capitali internazionali della moda ai mercati emergenti.

Il nuovo flagship Emilio Pucci a Milano © Emilio Pucci
Il nuovo flagship Emilio Pucci a Milano © Emilio Pucci

Ispirazione

Sin dai primi anni della sua carriera, lo stilista inizia a sviluppare le sue caratteristiche stampe: vibranti motivi geometrici in una fusione di colori inediti e sofisticati, che gli hanno fatto guadagnare l’appellativo di “principe delle stampe” sulle riviste di moda internazionali. Ironia della sorte: nonostante non si fosse mai considerato un artista, ognuna delle sue stampe somigliava molto a un’opera d’arte creata su una tela di seta, incorniciata da un bordo decorativo e firmata con il suo nome, “Emilio”. Oggi i suoi foulard ornano le pareti di Palazzo Pucci accanto alle opere dei Grandi Maestri.

Abito da sera Emilio Pucci © Juan Aldabladetrecu
Una vela con stampa di Pucci dipinta a mano per Wally Yachts © Carlo Borlengi

Dati chiave

  • 50 boutique in tutto il mondo
  • Oltre 20.000 stampe negli archivi di Emilio Pucci
  • 2.000 M²: la più grande stampa di Pucci, utilizzata per adornare un monumento