La mostra di Sabrina Vitali alla Galerie Papillon espone opere del suo programma di residenza LVMH Métiers d’Art presso Renato Menegatti, produttore italiano di minuteria di metallo di lusso

LVMH

·

Sabrina Vitali, selezionata nel 2019 per la quarta residenza artistica LVMH Métiers d’Art, espone opere create durante la sua residenza presso Renato Menegatti a Villaverla, nel Veneto. Il produttore di minuteria di metallo di lusso collabora da tempo con LVMH e le sue Maison. Sabrina Vitali presenta alcune fra le sue opere più sorprendenti, che ruotano attorno al tema del metallo e dell’evoluzione dei corpi, alla Galerie Papillon di Parigi. La mostra sarà aperta fino al 22 febbraio.

Il programma di residenza artistica LVMH Métiers d’Art crea un connubio fra lo spirito creativo degli artigiani e la visione di un artista, che infonde vita ai materiali grazie a questo dialogo creativo. La scultrice francese Sabrina Vitali ha trascorso sei mesi con gli artigiani di Renato Menegatti, produttore di minuteria di metallo per i beni di lusso a Villaverla, nel Nord Italia. Durante la sua residenza, attraverso vari esperimenti e approcci l’artista ha rielaborato il metallo, un materiale che a prima vista potrebbe sembrare freddo e inanimato.

“Spesso il metallo viene usato per la sua forza, come elemento strutturale o meccanico”, afferma Sabrina Vitali. “Volevo scoprire la sua essenza organica, la sua fragilità, la flessibilità, la trasparenza e la profondità: la sua dimensione carnale e sensuale.” Così l’artista ha dato vita al metallo, esplorandone le trasformazioni fisiche e il modo in cui un corpo può evolversi ed esprimere nuove sensazioni.

© Julien Lutt

Il risultato di queste esplorazioni è esposto alla Galerie Papillon, nel 3° arrondissement di Parigi, nell’ambito di una mostra intitolata “Fabrica”. In una delle opere, dal titolo “Tagasode Industriel” , il metallo è scolpito con incredibile finezza e delicatezza, come il drappeggio di una scultura rinascimentale. Il materiale sembra muoversi e sprizza vitalità. L’opera giustamente chiamata “Paravents Telluriques”  (Paraventi tellurici) è formata da imponenti pannelli di 2 m x 2 ispirati ai tradizionali paraventi pieghevoli giapponesi, nobilitati dalla robustezza del metallo e ravvivati dalle imperfezioni visibili.

In concomitanza con la mostra, LVMH Métiers d’Art ha pubblicato un libro sul suo suo quarto programma di residenza artistica. L’elegante volume ripercorre i sei mesi di sperimentazioni artistiche di Sabrina Vitali presso Renato Menegatti, culminate con le sculture esposte alla mostra.