Aurélia Welsch

Vicepresidente Sviluppo e Produzione Prêt-à-porter, Marc Jacobs

Il mio Métier d’Excellence?

Sono la Vicepresidente Sviluppo e Produzione Prêt-à-porter presso Marc Jacobs. Ricevo i disegni dei designer e faccio in modo di realizzarli nei laboratori adeguati, per un prezzo, un margine e una qualità soddisfacenti. Io e la mia squadra scegliamo anche i tessuti dei capi di abbigliamento, insieme al dipartimento di design.

Le qualità fondamentali per fare questo mestiere?

Per fare questo mestiere sono necessarie grandi qualità di mediazione: sono continuamente combattuta tra le richieste del dipartimento design e quelle del mio CEO, tra le considerazioni artistiche ed economiche. Per questo motivo è necessario essere pragmatici e saper trovare soluzioni molto rapidamente, poiché la moda avanza ad un ritmo estremamente veloce. Aggiungerei anche che le conoscenze di design da un lato e delle tecniche di produzione dall’altro sono sicuramente essenziali: mi permettono di capire i desideri dell’equipe di design e di realizzarli nel modo migliore.

Che cosa mi appassiona del mio mestiere?

Lavorare nei laboratori, creare relazioni forti con le persone appassionate con cui ho scelto di collaborare. Amo questa relazione umana. Sono anche estremamente fiera di lavorare per Marc Jacobs, che è un uomo molto talentuoso e dalla mente aperta.

Un aneddoto?

Marc Jacobs mi ha chiamata per lavorare con lui in una sfilata. È un grande conoscitore della maglieria ed è stato un piacere essere sfidata da lui nel realizzare i modelli che sono stati presentati in un tempo record. Abbiamo creato cose meravigliose perché eravamo totalmente in sintonia. Sono stata molto fiera di quei modelli, di vederli sfilare e di godere del grande riconoscimento di Marc nei confronti del mio lavoro e della mia squadra.