Fabien Mapelli

Responsabile della performance retail, Chaumet

Fabien Mapelli ha scelto molto presto di occuparsi di performance commerciale, imparando le basi del mestiere presso Louis Vuitton. In seguito, ne ha apprezzato l'ambito applicativo durante il periodo trascorso al Bon Marché Rive Gauche. Una doppia esperienza che gli sarà utile nel suo ruolo attuale da Chaumet.

“Sono curioso per natura e penso che sia proprio la curiosità che ha guidato le mie scelte, a partire dagli studi. Dopo essermi laureato all’Audencia Business School, ho frequentato due master: uno a Rio de Janeiro, in International business e l’altro a Roma, in Luxury and fashion management. Dopo una prima esperienza nelle risorse umane, sono passato al retail, che rappresenta l’obiettivo finale di una strategia di impresa, dal momento che le vendite al dettaglio sono il motore di tutti gli altri aspetti della catena del valore. Nel 2010 sono entrato a far parte di Louis Vuitton come Responsabile di progetto della performance commerciale, scoprendo un’azienda aperta, dinamica e orientata all’ascolto. Durante un periodo di oltre 3 anni, ho imparato tutte le applicazioni e i processi coinvolti in questa attività. Poi, è arrivato il momento di mettere in pratica le mie competenze ed esperienze in prima linea.

Alla fine del 2013, il Bon Marché Rive Gauche mi ha offerto un posto come Retail manager per la moda maschile. Alla guida di un team di distribuzione selettiva, formato da 15 consulenti di vendita per 70 marchi diversi, ho scoperto un mondo completamente nuovo per me. Giostrandomi tra gestire i team, garantire la soddisfazione del cliente e analizzare i dati di vendita ho imparato enormemente su questa attività.

Da gennaio 2016 sono Responsabile della performance retail da Chaumet. Mi occupo di trovare soluzioni volte a rafforzare l’appeal nelle nostre boutique, sia in Francia che all’estero. Collaboro con tutte le divisioni di Chaumet. Ad esempio, a Place Vendôme a Parigi, la trasformazione del nostro museo temporaneo in un concept store dedicato ai matrimoni ha coinvolto tutti: direzione aziendale, architettura, marketing, risorse umane, logistica… per rispondere ai diversi aspetti relativi all’esperienza e al percorso del cliente, all’ottimizzazione degli spazi, alla formazione dei team e altro ancora. In questo contesto, proporre soluzioni implica avere un approccio positivo e saper dimostrare agilità ed entusiasmo, qualità essenziali allo spirito imprenditoriale, da sempre un pilastro del Gruppo LVMH.”