Christian Dior

Caricamento...
Christian Dior
Christian Dior

Christian Dior Couture Christian Dior

Dior inventa qualcosa di nuovo in ogni stagione. Sin dalla prima sfilata il 12 febbraio 1947, che lanciò il New Look, la Maison non ha mai smesso di affermare la sua visione attraverso linee eleganti, strutturate ed estremamente femminili.

Data di creazione: 1947
CEO: Sidney Toledano
Sede legale: 30, avenue Montaigne, 75008 Paris - Francia
Sito web: www.dior.com

Identità

Quando Christian Dior apre la sua Maison di moda nell’ottobre del 1946, ha 41 anni e ha già capitalizzato una ricca esperienza. Dopo un’infanzia protetta a Granville, in Normandia, apre la sua galleria d’arte a Parigi, e in seguito impara il mestiere di stilista da Lucien Lelong. Queste esperienze plasmeranno la sua cultura e affineranno i suoi gusti. Nel contesto di miseria e razionamento del dopoguerra, Dior ha un’unica ossessione: far riscoprire alle donne la gioia, l’eleganza e la bellezza. In soli dieci anni, dal 1947 al 1957, Christian Dior rivoluziona i codici dell’eleganza e della femminilità, immaginando le collezioni come sogni meravigliosi. L’uomo che voleva diventare architetto ha offerto alle donne la sua visione della bellezza attraverso linee eleganti, fino a diventare il simbolo del lusso francese in tutto il mondo.

Monsieur Dior © Association Willy Maywald/Adagp, Paris 2015

Icona

È il 12 febbraio 1947 quando Christian Dior presenta nel suo hôtel particulier, al 30 di avenue Montaigne a Parigi, la sua prima collezione: come una scultura modellata sul corpo di una donna, l'intramontabile giacca Bar attira tutti gli sguardi. Oggi viene reinterpretata stagione dopo stagione da Raf Simons, che ne ha fatto un elemento centrale del guardaroba Dior.

Giacca Bar © Laziz Hamani

Approfondimento

Sidney Toledano, Presidente e CEO © Christian Dior Couture

“Dal 1947 e dalla rivoluzione del New Look, sono la stessa energia creativa, lo stesso amore per i tessuti raffinati e le belle creazioni artigianali che ci ispirano. Oggi, Raf Simons per le collezioni donna, Kris van Assche per le collezioni uomo e Victoire de Castellane per le collezioni di gioielleria e di alta gioielleria perpetuano l’eredità tramandata da Christian Dior, con lo stesso approccio moderno che sono orgoglioso di presidiare.”

Ispirazione

Sin dalla sua prima sfilata, Christian Dior ha disegnato le sue collezioni come degli edifici rigorosamente strutturati e pianificati con intelligenza. Oltre alla sua infanzia, ha tratto ispirazione da molte altre influenze: i fiori, i colori e l’arte hanno contribuito, a modo loro, a costruire un’eredità che la Maison Dior perpetua e che i direttori artistici reinterpretano oggi per preservare questo spirito inimitabile e senza tempo.

© Laziz Hamani

Architettura

Il cuore di Dior si trova ancora oggi nell’VIII arrondissement di Parigi, al 30 di avenue Montaigne, dove tutto ebbe inizio. Questo indirizzo leggendario affascina Christian Dior ancor prima di diventare stilista. “M’installerò qui e da nessun’altra parte!”, confida un giorno al suo amico Pierre Colle. E questo desiderio si realizza infine l’8 ottobre 1946, quando apre la sua Maison. L’hôtel particulier ha le proporzioni ideali e rispecchia lo spirito dello stilista: modanature sulle pareti, tonalità grigie, sedie a medaglione, bouquet dai colori vivaci disseminati qua e là e arredi neoclassici Luigi XVI. Uno scenario meraviglioso per presentare la sua collezione. Gli stessi codici stilistici sono replicati oggi nelle boutique di tutto il mondo, dove modernità e storia si incontrano. Nel loft al 30 di avenue Montaigne, gli atelier di haute couture rappresentano l’anima della Maison Dior. Qui il tempo sembra fermarsi quando le abili sarte – le famose “Petites Mains” – esprimono il loro eccezionale savoir-faire, perpetuando dei segreti custoditi gelosamente.

Dati chiave

  • 5.000 dipendenti in Francia e nel mondo
  • 196 boutique in tutto il mondo
  • 8 numero fortunato di Christian Dior

Christian Dior sui social media

Scoprire le altre Maison di Moda e Pelletteria