Veuve Clicquot

Caricamento...
Veuve Clicquot
Veuve Clicquot

Veuve Clicquot Veuve Clicquot

Per 250 anni, gli champagne Veuve Clicquot hanno aggiunto un tocco di classe ai ricevimenti più eleganti, perché rappresentano l'art de vivre all'insegna della raffinatezza e dell'audacia che la Maison incarna fin dalla sua creazione.

Data di creazione: 1772
CEO: Jean-Marc Gallot
Sede legale: 12, rue du Temple, 51100 Reims – Francia
Sito web: www.veuve-clicquot.com

Identità

Nel 1772, quando fondò il suo “négoce de vins à l’enseigne Clicquot”, Philippe Clicquot aveva un’ambizione: fare qualcosa di completamente nuovo.

Prima conquistò l’Europa poi, nel 1780, la Russia, e gli Stati Uniti nel 1782. Nel 1798, lo raggiunge a capo della Maison il figlio François che si è appena unito in matrimonio a Barbe Ponsardin. Sette anni dopo, la prematura scomparsa di François Clicquot porta la sua giovane vedova di appena 27 anni a prendere le redini dell’impresa familiare. Nel giro di qualche decennio, Madame Clicquot amplia il raggio delle esportazioni su tutti i continenti, perfeziona le tecniche di elaborazione inventando la tavola da remuage e crea, con grande spirito innovativo, il primo champagne rosé d’assemblaggio. Fedele ai valori di creatività e innovazione trasmessi da Madame Clicquot, nel 1877 la Maison veste le bottiglie della prima etichetta gialla, conferendo così al marchio un pregiato segno distintivo.

Oggi Veuve Clicquot è guidato dalla stessa ricerca della modernità e dell’eccellenza e si reinventa di continuo grazie a nuove cuvée e ad audaci innovazioni nel servizio del vino.

Veuve Clicquot Carte Jaune Brut. © Veuve Clicquot

Icona

Barbe Clicquot aveva solo 27 anni quando prese il timone dell'azienda di famiglia in seguito alla morte del marito François Clicquot, figlio del fondatore, diventando così una delle prime donne d’affari dell’epoca moderna. Conquistando un mercato dietro l’altro e continuando senza tregua l’opera innovatrice, questa donna fa del proprio cognome un marchio di eccellenza riconosciuto in tutto il mondo.

Ritratto di Madame Barbe-Nicole Clicquot Ponsardin. © Veuve Clicquot

Approfondimento

Dominique Demarville, chef de cave Veuve Clicquot. © Veuve Clicquot

“Ciò che caratterizza i vini di Veuve Clicquot fin dal 1772 non è una ricetta ripetuta anno dopo anno, ma una complessa alchimia di molti ingredienti diversi: i capricci del tempo e i frutti della vendemmia, la diversità degli appezzamenti della Champagne, i vitigni e, cosa ancora più importante, l’effetto del tempo.”

Innovazione

Hanno conquistato il pianeta e la ricerca instancabile dell’eccellenza ha permesso loro di emergere. La storia non ha avuto altra scelta che unire i loro destini. Nel febbraio 2013, Veuve Clicquot e Joël Robuchon hanno scelto di associare i loro savoir-faire, unendo qualità e creatività, gli standard di perfezione che li accomunano da sempre. Gli aromi delicati dei piatti iconici preparati da quello che, a detta dei suoi colleghi, è lo “chef del secolo” vengono oggi esaltati dalla raffinatezza delle bottiglie color zafferano di Veuve Clicquot. Dalla sala di degustazione dell’Hôtel du Marc, il salone dei ricevimenti privato della Maison, ai diversi atelier e ristoranti di Robuchon in tutto il mondo, l’art de vivre francese si esprime attraverso eccezionali viaggi gastronomici, segnati dalle preparazioni creative dello chef e dall’eleganza senza pari dei vini Veuve Clicquot.

Joël Robuchon. © Veuve Clicquot
La grande sala da pranzo dell'Hôtel du Marc. © Veuve Clicquot

Prospettive

Accogliere calorosamente gli ospiti è tradizione della Champagne e fa parte dell’art de vivre di questa regione. La Maison Veuve Clicquot rispetta da sempre questa usanza e, ogni anno, invita ospiti da tutto il mondo all’Hôtel du Marc, una dimora costruita nel 1840 sui terreni di Madame Clicquot, proprio nel cuore di Reims. Con la sua corte e il suo giardino, l’edificio del XIX secolo lascia i visitatori a bocca aperta. Sobrio e imponente, rappresenta il legame immutabile fra il passato e il futuro. Questo eccezionale patrimonio è stato interamente restaurato agli inizi del XXI secolo, rimanendo fedele allo spirito di innovazione che caratterizza il marchio. Geotermia, un pozzo canadese, pannelli solari, coibentazione performante, energie rinnovabili: le tecniche più all’avanguardia sono state integrate armoniosamente all’architettura dell’edificio, rendendolo una delle prime strutture storiche a essere parte di un piano di sviluppo sostenibile in Francia.

Dati chiave

  • 243 anni età della Maison Veuve Clicquot
  • 515 ettari dei vigneti di proprietà della Maison
  • 24 km lunghezza delle cantine di gesso