Kenzo

Kenzo

Kenzo

Da 50 anni KENZO infonde energia positiva e libertà contagiosa, esprimendo una policromia audace e senza frontiere che celebra la natura e la diversità culturale.

Data di creazione: 1970
CEO: Sylvain Blanc
Sede legale: 18, rue Vivienne, 75002 Paris
Sito web: www.kenzo.com

IDENTITÀ

Da 50 anni, KENZO infonde energia positiva e libertà contagiosa, esprimendo una policromia audace e senza frontiere che celebra la natura e la diversità culturale. Fondata a Parigi nel 1970 da Kenzo Takada, che inaugura la prima boutique nella Galerie Vivienne, la Maison continua anche oggi a coltivare e reinterpretare in chiave moderna i codici che la contraddistinguono: la combinazione di stampe, l’accordo tra colori delicati ed esuberante creatività, il sofisticato tocco di ottimismo e impertinenza.

A settembre 2021, la Maison inaugura un nuovo capitolo nella sua storia con la nomina di Nigo a nuovo Direttore Artistico del brand.

Architettura

La storia dell’attuale sede di Kenzo, situata al 18 di rue Vivienne, è ricca di sviluppi improvvisi e di proprietari famosi. Questo indirizzo ormai leggendario si trova a pochi passi dalla Galerie Vivienne, che ospitò nel 1970 la prima boutique parigina della Maison. Nel 1640 Jacques Coquet, tesoriere di Francia e controllore generale delle finanze di Parigi, incarica l’architetto Pierre Le Muet di costruirgli un palazzo con due ali, una che si affaccia sulla strada, e l’altra tra il cortile e il giardino.

Tra scambi, vendite, divisioni e successioni, passa di proprietario in proprietario, tra cui il marchese di Maillebois, maître des requêtes e nipote di Colbert, e il marchese di Fontenay-Trésigny, ministro della guerra di Luigi XV, prima di ospitare, per uno scherzo del destino, una Maison che commercializza seta e lana. Plasmato dal tempo, il 18 rue Vivienne ospita oggi la maggior parte dei dipartimenti di Kenzo – lo studio, l’atelier, le funzioni di staff e lo sviluppo dei prodotti – e incarna con forza lo spirito della Maison.

18 rue Vivienne © Gabriel de la Chapelle
18 rue Vivienne © Gabriel de la Chapelle

Dati chiave

  • 122 boutique in tutto il mondo
  • 525 dipendenti in tutto il mondo
  • 28 nazionalità differenti