Mathilde Boisseau

Responsabile vigne e vini
Hennessy

Il mio Métier d’Excellence?

Sono la responsabile dell’area vigne e vini presso la Maison Hennessy. La nostra missione è divenire il partner principale dei viticoltori che ci forniscono le loro acquaviti, per accompagnarli nel miglioramento della qualità e nella transizione verso un modello di viticoltura sempre più sostenibile. Il nostro vigneto di 180 ettari è una risorsa essenziale. Dalla coltivazione delle viti alla produzione rigorosa dei vini da distillazione, ci permette di testare le pratiche di domani nella vita reale.

Le qualità fondamentali per fare questo mestiere?

Ci vuole passione, perché è un lavoro a lungo termine che dipende dal clima. La pazienza è importante perché bisogna prendersi il tempo necessario per osservare gli sviluppi e i risultati del proprio lavoro. Infine, l’umiltà è essenziale perché ogni anno è diverso e riserva sorprese. Il nostro legame con la natura ci costringe a riconoscere che non possiamo controllare tutto.

Che cosa mi appassiona del mio mestiere?

La natura, il vigneto, gli uomini e le donne che si impegnano quotidianamente per dar vita a questo magnifico prodotto.

La vendemmia è un momento fondamentale per me: lavoriamo tutto l’anno per raccogliere i frutti del nostro lavoro in questa fase cruciale.

Più in generale, l’aspetto del mio lavoro che preferisco è agire per contribuire alla viticoltura di domani. Sviluppiamo progetti volti a rendere la nostra produzione più responsabile e condividiamo le nostre soluzioni con tutti gli attori del settore per progredire collettivamente.

Il più bel complimento che possano farmi?

Dirmi che ho lasciato un vigneto in condizioni migliori di come me lo hanno affidato, grazie all’evoluzione delle tecniche e a team lungimiranti, motivati e responsabili. Faccio parte di una Maison fondata sulla costante ricerca di un’alleanza tra savoir-faire secolare e modernità: questo significa che dobbiamo essere in grado di apportare innovazione, rispettando l’essenziale.